Ogni volta che si occupa un insediamento è obbligatorio denunciare all’ufficio tributi la superficie occupata, in relazione alla quale verrà computato l’importo della tassa da pagare. L’autodenuncia si consegna all’ufficio tributi entro il 20 gennaio dell’anno successivo a quello dell’insediamento.
L’ufficio iscriverà a ruolo il nuovo contribuente che riceverà regolarmente ogni anno i bollettini di conto corrente da pagare.
Quando si cambia casa o si vende casa, il contribuente non viene cancellato automaticamente, pertanto è fondamentale comunicarlo subito all’ufficio tributi utilizzando i modelli a disposizione.

Estratto dal regolamento Tassa Raccolta Rifiuti

ART. 40 – INIZIO E CESSAZIONE DELL’OCCUPAZIONE O DETENZIONE

  1. La tassa è corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno solare, cui corrisponde un’autonoma obbligazione tributaria.
  2. L’obbligazione decorre del primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui ha avuto inizio l’utenza. Nel caso di multiproprietà la tassa è dovuta dagli utenti in relazione al periodo di occupazione o di disponibilità esclusiva ed è versata dall’amministratore con le modalità di cui all’art. 52.
  3. La cessazione, nel corso dell’anno, dell’occupazione o detenzione di locali od aree, dà diritto all’abbuono del tributo a decorrere dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui è stata presentata la denuncia della cessazione debitamente accertata.
  4. In caso di mancata presentazione della denuncia nel corso dell’anno di cessazione, in tributo non è dovuto per le annualità successive se l’utente che ha prodotto denuncia di cessazione dimostri di non aver continuato l’occupazione o la detenzione dei locali ed aree ovvero se la tassa sia stata assolta dall’utente subentrante a seguito di denuncia o in sede di recupero d’ufficio.
  5. Lo sgravio o il rimborso del tributo iscritto a ruolo e riconosciuto non dovuto è disposto dall’ufficio comunale entro 30 giorni dalla ricezione della denuncia di cessazione o dalla denuncia tardiva di cui al comma prevedente. Quest’ultima denuncia è da presentare a pena di decadenza, entro sei mesi dalla notifica del ruolo in cui è iscritto il tributo.